Chi la fa la aspetti

Adesso che il governo Olandese ha scoperto di gestire un paese meno ligio alla “nordica” disciplina fiscale di quel che vantasse e quasi quasi sta per crollare sui difficili negoziati per l’approvazione di una manovra d’austerity che deve in tutta urgenza cancellare l’onta di quel 4.6% di deficit previsto per quest’anno e anche il prossimo. Adesso che le dura legge della governance economica targata Merkel comincia a stare stretta anche a quei paesi che l’hanno appoggiata a spada tratta. Adesso che accade tutto questo, ci piace ricordare con un sorriso quei gloriosi giorni del settembre 2011 in cui il primo ministro olandese Mark Rutte e il suo arcigno ministro delle finanze dalle pagine del Financial Times predicavano sanzioni severissime contro i paesi dell’Eurozona incapaci di tenere a freno la spesa pubblica. E addirittura si spingevano sino a consigliare l’espulsione dall’euro come ultima ratio contro i recidivi della periferia. Chi la fa la aspetti…



Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...