Ricambio

Giovani disoccupati europei, unitevi! E partite… La Commissione europea sta faticando non poco a trattenere i propri lavoratori e riceve un basso numero di richieste per i posti vacanti. Il problema è presente soprattutto negli stati ad alto salario medio, infatti il numero di lavoratori nelle istituzioni europee è solitamente bilanciato in base al peso demografico di ogni nazione. La Germania con il suo 16,31% di abitanti sul totale europeo ha solamente il 6,82% di rappresentanti, e il numero rischia di scendere ancora.

Per quanto riguarda la PESC, invece, il problema è più il riuscire a mantenere gli assunti fino al termine dei propri contratti. Un rapidissimo ricambio generazionale che favorisce le assunzioni, ma non permette di adottare politiche di “investimento” sul capitale umano a medio e lungo termine.

In sostanza una notizia brutta e una cattiva: le istituzioni europee rischiano di indebolirsi nei prossimi anni se non cambia qualcosa, ma allo stesso tempo rimane aperto qualche spiraglio di possibilità di lavoro in più proprio in tempi oscuri.



Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...