un Erasmus per i politici locali

Un programma Erasmus per i politici? Eh!? Non è uno scherzo, si tratta di un azione preparatoria lanciata recentemente dalla Commissione europea e dal Comitato delle regioni, il cui obiettivo è quello “di favorire l’interazione e lo scambio di esperienze positive” . Chiamato Erasmus per i rappresentanti eletti locali e regionali, il programma vuole spingere gli eletti comunali, provinciali e regionali ad incontrarsi.

Se infatti i programmi di cooperazione regionale hanno già permesso la creazione di importanti sinergie a livello europeo, permettendo alle amministrazioni locali di conoscersi e di scambiarsi buoni pratiche, i politici sembrano non essere entrati in questa logica di apertura mentale*. Gli ultimi sviluppi lo dimostrano (vedi ripieghi identitari-nazionali di alcuni politici).

Ieri, 20 giugno, sono scaduti i termini per presentare le domande. Ora resterà da vedere come verrà condotta l’azione e se raccoglierà i primi frutti. Sperando che non sia troppo tardi.

PS.: Ricordo in particolare un responsabile politico locale, che mentre i funzionari del dipartimento che dirigeva si davano da fare per partecipare a progetti europei, lui dal suo ufficio, continuava a dire che non credeva nell’Europa. Chissà se questi programmi riescano ad instillare una goccia di coscienza europea in una classe politica di base sempre meno cosmopolita.



Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...