du iu spik european?

Uno dei problemi evidenti del comunicare a livello europeo è sicuramente la lingua. Per quanto l’uso dell’inglese risulti sempre più diffuso fra i cittadini europei, le istituzioni europee devono capire che l’inglese non basta. Se queste infatti vogliono essere percepite dai cittadini europei come qualcosa di “più vicino”, allora è fondamentale saper parlare la lingua del proprio destinatario. Certo poi non basterà tradurre sterilmente il messaggio, questo andrà pure adattato in funzione del destinatario.

Tutto questo per dire che il Parlamento Europeo ha un meraviglioso profilo Facebook su cui ogni giorno racconta delle storie molto interessanti. Lo fa bene usando tra l’altro delle bellissime immagini: il problema è che lo fa solo in inglese.

Come dicevamo prima, se si vuole giungere ai cittadini europei  ed arrivare al loro cuore (ed alla loro testa) allora l’inglese non basta. E questo anche quando si parla il linguaggio visivo-emotivo di Facebook. Questa è una cosa che hanno capito alcune testate di informazione europea. Osare il multilinguismo nella strategia di comunicazione UE è una necessità e non un capriccio ma un impellente necessità: quanto tempo ci vorrà a capirlo?



Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...